Giovanni Pico della Mirandola (24 febbraio 1463 - 17 novembre 1494) umanista e filosofo italiano

Nacque a Mirandola, ultimo figlio di Gian Francesco I° e di Giulia Boiardo. Studiò a Bologna (1477-1478), a Ferrara (1479) e a Padova (1480-1482), dove venne in contatto con l'averroismo. Filosofo ed umanista, fu uno studioso di temi conoscitivi e viene ricordato soprattutto per la memoria prodigiosa di cui era dotato. Riguardo ad essa alcuno suoi contemporanei asseriscono conoscesse a memoria tutta la Divina Commedia, e addirittura che riuscisse a recitarla anche al contrario. Il suo pensiero cardine sosteneva la possibilità di unire tutte le dottrine filosofiche e teologiche, ponendo l'uomo al centro dell'universo, secondo la visione rinascimentale. Nel 1484 si recò a Firenze dove divenne amico di Lorenzo il Magnifico, Poliziano e di Ficino, frequentò anche l'Accademia platonica. Nel 1486 pubblicò a Roma le Conclusiones philosophicae, cabalistica et theologicae. Morì a Firenze.

Fonte: Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

  Libri di questo autore:

Quest'anno è cresciuto il numero di ebook pubblicati che è arrivato a 33, mentre i nuovi libri cartacei pubblicati sono stati 15 di cui uno multilingua i 8 edizioni differenti.

Adesioni 2018: Diventa socio e avrai subito due libri in omaggio direttamente a casa tua!


Grazie mille per il tuo supporto!