Karl L

Guillen nasce a Los Angeles, CA, il 25 agosto 1967.

A 14 anni frequenta il Cal Farley’s Boys Ranch, un collegio per ragazzi, in Texas.

A 19 anni si arruola nell’esercito statunitense ed è di stanza in Sud Corea. Tornato dal militare trova lavoro come fotografo di giorno e come guardia notturna. A 20 anni, con la vecchia Volkswagen, parte per una vacanza in Florida.

A Phoenix, Arizona, viene incastrato in una fuga dalla polizia in un furgone pieno di armi rubate: l’avvocato non è in grado di difenderlo: viene condannato a 19 anni per assalto aggravato e traffico di armi rubate. Mentre è in libertà su cauzione un balordo, ex commilitone, lo denuncia per cospirazione alla rapina. Viene condannato a 26 anni. Di nuovo gli avvocati non fanno nulla per difenderlo. Nell’agosto 1998, nella mensa del carcere viene assassinato un detenuto durante una rivolta, alle spalle di Karl che viene incriminato di questo omicidio. Dopo una lunga vicenda giudiziaria nella quale Karl ha rischiato di essere condannato a morte Karl uscirà finalmente dal carcere, dopo vent'anni, il 9 Agosto del 2013.

Karl in carcere ha imparato a scrivere, a dipingere; ha costantemente lottato non solo per dimostrare la sua innocenza ma anche per aiutare altri detenuti e per i diritti dei detenuti. I suoi libri sono una costante denuncia del sistema giudiziario e carcerario statunitense.